L'arte gastronomica siracusana risente della sua vicinanza al mare e dei prodotti della sua terra nati al calore del sole.

ricci siracusaPrevale quindi naturalmente, la cucina di mare. I piatti caratteristici del capoluogo sono gli spaghetti al nero di seppia, alla bottarga, ai frutti di mare, allo scoglio, con ragù di scampi, con acciughe e mollica tostata; ma anche il tonno con la cipolla, i tranci alla "matalotta", pesce spada "alla stimpirata", il polipo bollito, e la "ghiotta", ricca zuppa di mare.

Famosa anche la pasta fatta in casa, i cosidetti "cavateddi" conditi solitamente con sugo di maiale o con salse a base di noci e olive. Nelle zone montane invece spiccano i prodotti come la salsiccia artigianale di Palazzolo, prodotta da carni suine scelte o quella di Buccheri dove troviamo altresì trovano i rinomati salumi di cinghiale.

Tra i prodotti da forno si ricorda il pizzolo che è essenzialmente una pizza ripiena, presente anche nella versione dolce, ripieno di creme e marmellate, tipico della zona di Sortino.

Miele e mandorle sono tra i principali ingredienti della pasticceria siracusana. Così è la "giuggiulena", un torrone preparato con sesamo, miele e mandorle.

I Cannoli Siciliani e la Cassata sono tra i dolci più conosciuti al di fuori della Sicilia. Originari del Palermitano vengono ormai preparati in tutta l’isola. Le scorze si preparano con farina, cacao, burro, uova, zucchero ed un’aggiunta di Marsala. L’impasto ottenuto viene spianato, ritagliato in quadrati di 12 cm di lato ed avvolto in tubi che, tradizionalmente erano di canna, ora di latta, servono per friggere i cannoli. La ricotta setacciata ed unita allo zucchero, pistacchi, zuccata e cioccolato costituisce il ripieno. Il cannolo viene quindi decorato con scorzette di arancia candita e spolverato con zucchero a velo.

cannoli siciliani siracusaLa Cassata Siciliana ha subito la stessa evoluzione del cannolo e come questo è un dolce rinomato in tutta Italia. Il dolce è composto da uno strato esterno di pasta reale verde ed internamente alterna strati di pan di spagna e ricotta condita con zuccata e pezzetti di cioccolato. Esternamente viene guarnito con abbondante frutta candita. La Pasta Reale o Pasta di Mandorle è un dolce che risale al periodo della dominazione araba.

cassata siciliana siracusaÈ tradizionale anche la preparazione di pecorelle pasquali a base di pasta di mandorle che è anche, come già detto, uno degli ingredienti principali della cassata. L’impasto viene preparato con farina di mandorle, farina e zucchero e poi viene modellato nelle diverse forme con degli stampi. La forma finita viene quindi decorata con coloranti vegetali.

La “Frutta di Martorana” a base di pasta di mandorle prende il nome dalla chiesa palermitana dove anticamente veniva preparata e le forme, varie e colorate, della frutta siciliana. Si tratta di un dolce tradizionale di marzapane che è anche, al tempo stesso, un'espressione di antica arte popolare.

Il Torrone di Sicilia è un dolce diffuso in tutta l’isola anch’esso molto legato alle feste popolari. Originariamente il torrone veniva confezionato solo con mandorle, miele e semi di sesamo, attualmente esistono molte varietà. Gli ingredienti di base restano mandorle sgusciate, zucchero e succo di limone.frutta martorana siracusa

Un dolce tradizionale legato alla città di Siracusa è la Cuccìa, infatti, durante la carestia del 1646, giunse inaspettatamente una nave carica di frumento e questo avvenimento fu attribuito ad un miracolo di Santa Lucia. Da qui la tradizione, ogni 13 Dicembre, di consumare questo dolce a base di grano. I chicchi vengono lasciati per tre giorni in una pentola con l’acqua quindi cotti e mescolati con crema di ricotta o crema di latte, pezzetti di cioccolato e zuccata.

Il Gelato Siciliano è un prodotto isolano nato dalla pratica che avevano gli arabi nel conservare la neve nelle “nivere” e mescolarla con zucchero, succo di limone ed aromi di frutta per farne dei sorbetti. Dal cinquecento in poi l’arte della produzione dei gelati dalla Sicilia si diffuse in tutta Italia ed anche nelle nobili corti francesi. Oggi il prodotto viene consumato tutto l’anno e viene confezionato con svariati gusti.

Da gustare inoltre il latte di mandorla, marmellate di agrumi e di mele cotogne, granite al gusto di caffè, di limone, di mandorla tostata o bianca, di fragole o di gelsi neri.

FaLang translation system by Faboba